Tutto nasce nel settembre 2002 con l’attivazione presso la scuola media Baracca di Lugo di un laboratorio teatrale coordinato dall’insegnante Patrizia Battaglia e condotto da Piero Zama “Nabendu” della Associazione Culturale Teatrovivo di Cotignola; 23 ragazzi preparano uno spettacolo sulla shoah, “La vita è stregatamente bella”, che viene presentato in anteprima il 25 aprile all’interno della Rassegna Nazionale del Teatro Scolastico a Serra San Quirico (Ancona), con molta emozione e con molti errori, e che viene poi riproposto a Lugo il 9 ed il 10 maggio al Teatro Rossini, con un ottimo successo al punto che viene replicato il 27 gennaio dell’anno successivo in occasione delle commemorazioni per la Giornata della Memoria.

Il laboratorio prosegue nell’anno scolastico 2003/2004 con 21 ragazzi, il nuovo spettacolo, “Le pari opportunità marine”, viene rappresentato il 5 maggio sempre alla Rassegna Nazionale di Serra San Quirico, con replica al Teatro Rossini il 7 ed 8 maggio e viene ammesso alla finale nazionale del concorso Marinando, promosso dal Ministero delle Politiche Forestali ed Agricole, per cui il 16 settembre ad Ostuni, presso il Teatro Roma viene presentata la versione aggiornata dello spettacolo che ottiene una autentica ovazione.

Il laboratorio scolastico si conclude nel 2004/2005 con 19 ragazzi, il nuovo spettacolo “Yellow Submarine” viene rappresentato il 5 maggio alla rassegna Eurotheatre di San Remo, con replica al Teatro Rossini il 13 maggio.

Alcuni ragazzi chiedono poi di continuare ad incontrarsi al di fuori della scuola per approfondire la loro conoscenza sul teatro e partono così 2 laboratori extrascolastici, uno a Lugo, frequentato da 8 ragazzi (6 femmine e 2 maschi) ed uno a Fusignano con 5 ragazze. Il primo realizza uno spettacolo “TeleDDT” che debutta il 12 maggio 2006 alla Rassegna Nazionale di Serra San Quirico, con repliche il 15 maggio alla Rassegna Nazionale “Scuola in Maschera” di Cotignola, il 10 giugno sempre a Cotignola in occasione del Festival Limprovvisa ed il 13 giugno a Lugo. Il secondo gruppo realizza uno spettacolo “Viandante” che debutta il 5 maggio alla Rassegna Eurotheatre di San Remo, con repliche il 19 maggio alla Rassegna Nazionale “Scuola in Maschera” di Cotignola, il 26 maggio a Fusignano ed il 10 giugno sempre a Cotignola per il Festival Limprovvisa.

Nell’ottobre 2006 viene inaugurato a Cotignola il Teatro Binario, sala polivalente ottenuta dalla ristrutturazione di un magazzino ferroviario ed i corsi vengono trasferiti entrambi nel nuovo spazio. Nasce così ufficialmente il Teen Theatre, una scuola stabile di teatro riservata ai ragazzi dai 13 ai 19 anni. La prima stagione vede formarsi 2 gruppi, uno composto da 9 ragazzi (7 femmine e 2 maschi) e l’altro da 8 ragazze; con il primo si prepara uno spettacolo ambientato in un carcere femminile, “Dentro”, con il secondo “Donne & Donne” viene affrontato il tema del femminile. Entrambi gli spettacoli vengono presentati alla Rassegna Nazionale "Scuola in Maschera" di Cotignola, alla Rassegna Nazionale "Pittura Fresca" di Vico Equense (dove si classificano ai primi due posti) e al Festival Internazionale Limprovvisa di Cotignola. Lunedì 22 ottobre 2007 si costituisce ufficialmente l'Associazione Culturale Teen Theatre.

Nella stagione 2007/2008 ancora 2 gruppi, uno composto da 9 ragazzi (5 femmine e 4 maschi) che lavora presso il Liceo Scientifico di Lugo, l'altro da 7 ragazze; i due spettacoli ("Funghetti, coniglio & avena" e "Exilius!" vengono presentati alla Rassegna Nazionale "Scuola in Maschera" di Cotignola, alla Rassegna Nazionale "Teater" di Maiori (dove il primo conquista il Premio Osservatorio Giovani) e al Festival Internazionale Limprovvisa di Cotignola.

Nella stagione 2008/2009 parte un solo gruppo formato da 7 ragazzi (5 femmine e 2 maschi) che presenta lo spettacolo "Streghe & Cipolle" che viene presentato alla Rassegna Nazionale "Scuola in Maschera" di Cotignola, alla Rassegna Nazionale "Il Gerione d'oro" di Campagna e al Festival Internazionale Limprovvisa di Cotignola.

Nella stagione 2009/2010 ancora un solo gruppo di 8 ragazzi (5 femmine e 3 maschi) che prepara lo spettacolo "La cattiva strada" che debutta al primo Festival Internazionale "The heart of the theatre, the theatre has a heart" di Perugia, con repliche alla Rassegna Nazionale "Scuola in Maschera" di Cotignola, al Festival Internazionale del Teatro della Scuola di Altomonte (Cosenza) dove viene premiato con la medaglia del Presidente della Repubblica, infine al Teatro Rossini di Lugo e alla sala polivalente di Bagnara di Romagna.

Nella stagione 2010/2011 si formano due gruppi di ragazzi, uno di base con 5 ragazzi (4 femmine e 1 maschio) ed uno avanzato con 4 ragazzi (2 femmine e 2 maschi). Con il primo si realizza uno spettacolo che tenta senza successo la partecipazione al concorso Marinando, "Un mare di fantasia", e debutta a Bisceglie (BT) al festival nazionale "Voci dal Mediterraneo", aggiudicandosi il premio quale migliore testo, con replica a Cotignola per la consueta rassegna "Scuola in Maschera". Il secondo gruppo, in collaborazione con l'ASP della Bassa Romagna, prepara lo spettacolo "Gomitoli" drammatizzando dei racconti sulla seconda guerra mondiale da parte degli anziani ospiti nelle varie strutture. Lo spettacolo debutta a Serra San Quirico (AN) in occasione della rassegna nazionale del teatro scuola e poi viene replicato al Teatro Rossini di Lugo, alla sala polivalente di Bagnara di Romagna, alla sala del Carmine di Massalombarda, al Teatro Goldoni di Bagnacavallo, al Teatro ITC di San Lazzaro di Savena in occasione del Festival Internazionale delle Scuole, alla sala Auditorium di Alfonsine, al Teatro Moderno di Fusignano e al Teatro Rasi di Ravenna.

Nella stagione 2011/2012 si forma un gruppo di 11 ragazzi (9 femmine e 2 maschi) che realizza lo spettacolo "La vendetta va servita per le feste" che debutta al Festival Internazionale delle Scuole a San Lazzaro di Savena (Bologna) con replica al Teatro Binario di Cotignola e alla sala polivalente di Bagnara di Romagna.

Nella stagione 2012/2013 il gruppo diventa di 12 ragazzi (10 femmine e 2 maschi) e il titolo dello spettacolo è "Aglio, prezzemolo, peperoncino e ..." che debutta alla rassegna Ad Maiori a Maiori (SA) con successiva replica al Teatro Binario di Cotignola. 

Nella stagione 2013/2014 si apre un nuovo gruppo composto da soli 4 elementi (2 femmine e 2 maschi), lo spettacolo ha come titolo "So tutto di te" e viene presentato alla rassegna Il Gerione di Campagna (Salerno, dove vince il primo premio), al Teatro Binario di Cotignola e viene replicato per le scuole medie di Bagnara di Romagna, Lugo e Solarolo; lo spettacolo ha partecipato al 16° International Youth Theatre Festival VREME a Vratsa in Bulgaria dal 12 al 16 giugno 2015.

Il 4 settembre 2014 viene presentato per una sola volta lo spettacolo "101 di questi anni" preparato da 8 ragazzi (7 femmine e 1 maschio) in collaborazione con l'ASP della Bassa Romagna per festeggiare il compleanno di una signora ospite presso la Casa di Riposo Sassoli di Lugo.

La stagione 2014/2015 si forma un nuovo gruppo che vede la presenza di 13 ragazzi (11 femmine e 2 maschi), il titolo del nuovo spettacolo è "Anime prave" che viene presentato alla Rassegna Nazionale Obiettivo Nuove Generazioni ad Arcidosso (Grosseto) e al Teatro Binario di Cotignola., con un matinèe al Teatro Rossini per gli studenti delle scuole superiori di Lugo.

Nella stagione 2015/2016 il gruppo è composto da 14 elementi (10 femmine e 4 maschi) e si preparano 2 produzioni diverse: la prima, "Mare Nostrum", vede in scena 6 ragazzi e viene preparata allo scopo di partecipare ad una rassegna internazionale in Belgio che però viene annullata a causa degli attentati. Lo spettacolo viene proposto al Teatro Binario di Cotignola e viene replicato 3 volte per gli studenti della Scuola Media Baracca di Lugo e a giugno partecipa al Youth Theatre Festival Puccini a Torre del Lago Puccini (LU). Il secondo spettacolo ha come titolo "14 modi per rovinare un film", debutta alla 34ma Rassegna Nazionale del Teatro della Scuola di Serra San Quirico (AN), viene replicato 2 volte al Teatro Binario di Cotignola ed anche al Teatro Rossini di Lugo.

A maggio 2016 il Teen Theatre diventa una scuola stabile di teatro per i giovani con il nome di Scuola La Bassa grazie all'arrivo delle operatrici teatrali Serena Radicioni, Elda Tabanelli e Roberta Xella; a novembre partono 4 laboratori, uno per i bambini delle scuole elementari (6 femmine e 8 maschi) e 3 per adolescenti e giovani. Il primo è composto da 9 elementi di cui 7 ragazzi migranti richiedenti asilo ed una ragazza ed un ragazzo italiano che mettono in scena uno spettacolo che racconta le loro storie. Il secondo gruppo è composto da 11 elementi (8 femmine e 3 maschi), il titolo dello spettacolo è "Tana libera tutti" e viene rappresentato al Festival di Maiori (Salerno) e al Teatro Binario; infine il terzo gruppo, anch'esso composto da 11 elementi (8 femmine e 3 maschi) prepara una spettacolo dal titolo "Spalle al muro" che tratta della violenza contro le donne e debutta al Festival Internazionale di Marano sul Panaro, al Teatro Binario di Cotignola e al Teatro Rossini di Lugo.